Consigli Safari Tanzania - Informazioni - Prenotazioni Safari

consigli un safari in tanzania

Consigli Safari Tanzania e Info:

come arrivare, documenti, visto, vaccinazioni, fuso orario..

I programmi che troverete indicati sono itinerari Standard, variabili sia nella durata del soggiorno che a seconda della migrazione degli animali. Siamo in grado di costruirvi il viaggio che più vi si addice e farvi scoprire le bellezze dei parchi della Tanzania, in Lodge e Campi Tendati. In alcune proposte non viene considerato il volo semplicemente per lasciarvi liberi di scegliere come strutturare il vostro Viaggio e per darVi la possibilità di acquistare anche i singoli servizi, solo volo, solo Safari, solo pernottamento.

Come raggiungeremo la Tanzania: Possiamo raggiungere la destinazione partendo dai maggiori Aeroporti Italiani, Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia con volo di linea e arrivo in due città della Tanzania, Kilimanjaro oppure Dar es Salaam. Per i safari nella parte Est consigliamo l’arrivo al Kilimanjaro Airport, mentre per la parte Sud della Tanzania consigliamo l’arrivo al Dar es Salaam. C’è anche un’altra alternativa per effettuare un Safari in Tanzania, ed è arrivare a Zanzibar con volato charter ma questo obbliga a delle coincidenze di orari un pò troppo lunghe, e a volte anche di 1 giorno, quindi alla fine sarebbe uno spreco di tempo e anche di denaro, cioè nell’essere obbligati a sostare per una notte in città a Zanzibar.  Noi consigliamo il Volo di Linea!

Estensioni mare: su richiesta e su alcuni programma presenti nel nostro sito troverete dei safari con delle estensioni mare già incluse, ma ricordate che siamo flessibilissimi e possiamo sempre se disponibile l’occupazione inserirvi l’Hotel che preferite per l’estensioni mare a Zanzibar, Mafia e Pemba.

La durata consigliata di un safari: la durata di un safari in Tanzania dipende da tanti fattori, tempo a disposizione, cosa vedere e dove e in termini di materiali, in denaro. Di certo avete la possibilità con Noi di chiedere qualunque cosa al riguardo perchè grazie alle nostre visite e alle nostre collaborazioni con i nostri corrispondenti Locali, sappiamo quello che proponiamo e indicarVi la migliore soluzione, cercando sempre che sia accompagnata anche con il miglior prezzo per Noi possibile. I Programmi dei Fotosafari sono svariati e modificabili in base prima di tutto a quello che la destinazione offre come servizi, mi riferisco ai voli e alle loro operatività, alle possibili perdite di tempo che a volte accadano, Vi riporto questo perchè è la palese realtà che a volte può/potrebbe succedere. Detto questo possiamo proporVi molte soluzioni sia rivolta alle vostre esigenze, sia per la durata dei giorni, sia per i lodge proposti e per l’estensioni mare.

Veicoli: durante i Safari nel Nord della Tanzania vi proponiamo itinerari con Land Cruiser o similari e jeep 4×4 ad uso esclusivo, e per non fraintenderci ad uso esclusivo intendiamo Voi, La guida e l’Autista. Questa scelta è stata fatta perché ogni persona ha le sue abitudini e esigenze, decisioni e passioni, quindi questo tipo di Safari è rivolto solo a chi cerca un contatto reale con le popolazioni, per vivere le giornate senza fretta, e soprattutto per ammirare il regno animale nei suoi movimenti, la caccia e le effusioni, la complicità con la guida, rivolgendogli domande per capire questa meravigliosa Terra. Solo cosi possiamo permetterVi di non trovare compagni di viaggio con aspettative ed abitudini diverse dalle proprie. Mentre nel Sud della Tanzania vengono proposti con Veioli condivisi con altri partecipanti, perchè il Sud della Tanzania è meno consono a questo tipo di organizzazione.

La Guida: la persona che vi accompagnerà è un professionista, conosce tutte le aree che andrete a visitare e dispone giorno per giorno delle informazioni più aggiornate sulla posizione degli animali. Il suo obiettivo è fare in modo che vediate quanti più animali possibili, ma soprattutto le specie che a voi interessano maggiormente e conoscere le loro abitudini. Nei programmi dei Parchi Nazionali del Nord la Guida è locale, parlante italiano o inglese, certificata dalle leggi Vigenti in Tanzania, grazie alle sue conoscenze del luogo, è in grado di condurre gli esploratori dove gli animali sono più presenti, in base alle migrazioni, che quest’ultime sono presenti con molta o meno affluenza in determinati periodi dell’anno. Nel Sud Tanzania la guida è Locale e parla inglese, e nel campo safari dove alloggerete è presente del personale parlante italiano, ma questo ci è possibile comunicarvelo in base alla scelta che farete del viaggio, ogni campo o lodge ha il suo personale. Non esitate a chiedere.

Pernottamenti: durante i safari sono previsti soggiorni in Lodges, che non sono altro che strutture in muratura, adatte alle famiglie con bambini (consigliamo che i bambini abbiano almeno 12 anni perchè a volte i trasferimenti sono lunghi e durante i safari non ci sono strade asfaltate). Normalmente proponiamo la catene di strutture di livello medio/alto, con le migliori posizioni all’interno dei parchi. In alternativa sono possibili sistemazioni in Campi Tendati sia al Nord, sia al Sud (sono Tende prevalentemente arredate con letti, bagno e servizi minimi, ma ci sono anche campi tendati di categoria medio/alte e lusso). Oltre ai Lodge proposti, sono disponibili anche altre sistemazioni in Lodge più lussuosi, quest’ultimi adatti a chi non vuole rinunciare alle comodità di tutti i giorni.

Sapere che: per Noi il safari non è una vacanza… è un viaggio vero e proprio, alla scoperta di tradizioni e valori…è un modo per riprendere il contatto con gli animali, entrare di soppiatto nel loro mondo per osservarlo, senza interazione. Il Safari significa adattarsi ai ritmi della vita animale e locale.

Vaccinazioni e Sanità’: ricordiamoci sempre che viaggio stiamo intraprendendo e il consiglio è che se avete i vostri medicinali per la vostra salute è sempre meglio metterli in valigia. In Tanzania non è obbligatoria alcuna vaccinazione per chi proviene dall’Italia. Quella contro la febbre gialla è obbligatoria solamente per chi proviene da zone notoriamente infette (per chi entra in Tanzania via terra da paesi a rischio o chi entra in paese con stop di oltre 12 ore in aeroporti di paesi a rischio). E’ consigliata la profilassi anti-malarica per chi effettua Safari. Premunirsi di protettivi solari e di medicinali ad uso corrente, repellenti per insetti e zanzare, ammoniaca e disinfettanti. Comunque ai passeggeri che arrivano a Zanzibar dopo il safari al momento non viene richiesta nessuna vaccinazione conto la febbre gialla, ma consigliamo di partire vaccinati e per chi lo è già di portare con sè il libretto attestante alle vaccinazioni. Consultare gli Uffici Sanitari competenti prima della partenza o il Ministero degli Esteri al sito www.viaggiaresicuri.it.

Passaporto, Visti e Tasse: per i cittadini Italiani è necessario il passaporto con almeno sei mesi di validità residua, in regola con le marche da bollo annuali (quest’ultime non più obbligatorie) e con almeno una pagina libera. Il visto può essere ottenuto direttamente all’arrivo presso i tre aeroporti internazionali della Tanzania (Zanzibar, Dar es Salaam, Kilimanjaro) al costo di 50 USD (con volo di linea). Per chi arriva su Zanzibar con volo charter, oltre ai 50 USD menzionati prima, sono previsti 48 USD da pagare in loco come tassa d’uscita (le tasse d’uscita sono variabili e soggette a variazioni senza preavviso). Inoltre il visto può essere richiesto (con largo anticipo) presso l’Ambasciata Tanzaniana a Roma o il Consolato Tanzaniano a Milano.

Valuta e Carte di credito: la moneta locale è lo scellino tanzaniano ( TSh ). La valuta straniera più diffusa è il dollaro (USD), l’euro può essere accettato ma ricordate che solamente le banche applicano i normali tassi di cambio. Per i commercianti 1 euro vale generalmente come 1 dollaro, quindi conviene pagare con quest’ultimo. Le carte di credito (soprattutto Visa e Master Card) sono accettate soprattutto nei grandi alberghi, ma non in tutti (le commissioni variano tra il 5% e il 10%).

Importante alla data di emissione del Dollaro:
• In Tanzania le date sulle banconote devono essere successive al 2000, prima di questa data non saranno accettate.
• Per l’Isola di Zanzibar e Pemba le date sulle banconote devono essere successive al 2003, prima di questa data non saranno accettate.
• Per l’isola di Mafia le date sulle banconote devono essere successive al 2005, prima di questa data non saranno accettate.

Clima: il clima sta cambiando in tutto il mondo, del resto le prove ce le danno direttamente i programmi Meteo televisivi e i telegiornali. Logicamente le indicazioni che riportiamo sono puramente indicative e si basano sulla cooperazione con i nostri corrispondenti e sulle quattro stagioni notoriamente presenti in Tanzania. Vi sono infatti due stagioni secche e due piovose ogni anno. Le temperature possono variare a seconda dell’altitudine e della vicinanza alle coste. Si troverà un clima composto per la maggior parte da un caldo umido di circa 25/28 °C, mentre nell’entroterra un caldo più secco circa 24/20 °C fino ad arrivare a temperature con uno sbalzo fino a 0°C, prevalentemente sul Kilimangiaro e Ngorongoro. La stagione delle lunghe piogge parte da circa fine marzo a circa metà Giugno, mentre la stagione delle brevi piogge va da fine Ottobre a Fine Novembre inizi di Dicembre. La stagione secca da Dicembre a Marzo e la stagione più fresca è dal Luglio a fine Settembre.

Abbigliamento: in safari si devono prediligere abiti in tinte chiare. I colori scuri attirano gli insetti ed in particolare le mosche tzè-tzè, mentre i colori accesi infastidiscono gli animali. E’ consigliabile indossare magliette o camicie a manica lunga e pantaloni lunghi per proteggersi dalle punture di insetti. Le scarpe devono essere comode: sandali aperti vanno bene durante i safari in 4×4. Per le escursioni a piedi le scarpe da ginnastica possono essere scivolose ed è preferibile optare per un paio di scarponcini leggeri, alte fino a coprire la caviglia. Non dovete assolutamente dimenticare occhiali da sole, crema protettiva e binocoli per il safari.

Voli: per effettuare il Safari con arrivo all’aeroporto del KILIMANJARO e DAR ES SALAAM, ci sono diverse compagnie di linea come la Ethiopian Airlines, con partenze dall’ Italia da Milano e roma, con arrivo all’aeroporto del Kilimanjaro, Dar es Salaam e Zanzibar, in alternativa Emirates, Egypt Air, Turkish Airlines, Swiss, Lufthansa, Qatar, British Airlines, Air Berline, KLM con arrivo a Dar es Salaam e volo di collegamento interno sul Kilimanjaro, Zanzibar, Mafia, Pemba, Selous, ecc. Mentre per chi volesse effettuare il Safari da Zanzibar sono disponibili varie compagnie ITC (charter) Meridiana Fly, Neos, Blu Panorama, Air Italy con partenza dai maggiori aeroporti Italiani (Milano, Roma, Bologna e Verona) e arrivo a Zanzibar. Poi è possibili proseguire il viaggio per il Safari con voli di collegamento interno con aerobobili da turismo Coastal, Precision Air, ecc. con partenze giornaliere al mattino e nel pomeriggio.

Bagaglio: per chi optasse di arrivare in Tanzania con i voli di linea la franchigia bagaglio dipende dalla compagnia aerea scelta (ad es. Ethiopian Airlines permette il trasporto di 1 valigia da 23kg più il bagaglio a mano di massimo 5kg a persona); per chi decidesse di arrivare con volo charter su Zanzibar, la franchigia bagaglio invece è di 20 kg e 5kg di bagaglio a mano a persona. Bagaglio voli interni: Per i voli operati da Precision Air, la franchigia è di 20kg più 5kg di bagaglio a mano a persona, senza restrizioni sulla tipologia. Se i voli sono operati con aerei di piccole dimensioni (ad es. Coastal), adatti ad atterrare e decollare anche senza piste asfaltate, la capacità della stiva è limitata. Non è consentita quindi una valigia rigida, non sarebbe accettata all’imbarco. E’ obbligatorio un borsone morbido che si adatta facilmente nel poco spazio disponibile. Fino ad ora i trolley semi rigidi di normali dimensioni sono sempre stati accettati. Il peso massimo consentito è di 15 kg a persona incluso il bagaglio a mano. In caso di eccedenza l’extra peso viene fatto pagare (circa 5 usd a kg) tuttavia se il peso complessivo di tutti i bagagli prima del volo dovesse superare la soglia di sicurezza il pilota può negare l’imbarco dei kg in eccesso. Non è di nostra responsabilità autorizzare la compagnia del trasporto di bagagli di Kg in eccesso.

Le bevande durante i safari: le bevande non sono comprese nei Safari per un semplice motivo, voi sapete cosa vi piace bere e quanto bere. I costi per una bottiglia d’acqua da 1,5 litri variano da 1 a 4 Usd, una birra o una bibita in bottiglia può costare dai 2 a 4 Usd, una bottiglia di vino dai 15 a 25 Usd. Il nostro consiglio è, una volta arrivati ad Arusha, di richiedere alla guida di accompagnarvi al Market per prendere un po’ di bevande e qualche snack, così da poter iniziare il Safari ben equipaggiati.

La mancia alla Guida o al Ranger: non è obbligatoria ma è consuetudine dare la mancia preferibilmente alla fine della giornata del Safari alla vostra guida. Solitamente si va dai 10 a 20 Dollari USD al giorno, non a persona logicamente. Mentre, se oltre alla vostra guida, c’è un ranger che vi ha accompagnato in un itinerario o escursione sarebbe preferibile lasciare una mancia dai 10 a 20 Dollari USD.

Elettricità’ e telefonia: la corrente in Tanzania ha voltaggio di 220 – 240V, in realtà si passa da 160 – 260V. Le spine sono quelle a tre lamelle disposte a triangolo tipo inglese; per utilizzare le spine modello italiano serve un adattatore acquistabile in negozi specializzati in Italia o negli aeroporti. Prefisso per chi chiama dalla Tanzania all’Italia 00039, e prefisso per chi chiama dall’Italia in Tanzania 00255.

Consigli Safari Tanzania: per altre informazioni potete contattarci allo 0444 971426 oppure scrivete a moreno@zanzibarvacanze.it

Ricevi le nostre migliori offerte